LA RIVISTA

L'ultimo numero:


Gli altri numeri


Newsletter
Inserisci i tuoi dati per ricevere
le ultime notizie:
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
Registrati
 
Strumenti personali
Ti trovi in: Home :: Chi Siamo :: Statuto :: Articolo 12

Articolo 12

Assemblea

L’Assemblea è sovrana e rappresenta il momento fondamentale di confronto per l’Associazione atto ad assicurare una corretta gestione dell’Associazione.

L’Assemblea ha le seguenti funzioni:

  • approva lo statuto e le sue eventuali modifiche;
  • stabilisce i criteri di ammissione ed esclusione dei soci e degli associati;
  • approva il rendiconto economico-finanziario preventivo e consuntivo;
  • delibera sulla relazione programmatica del presidente;
  • nomina i componenti degli organi amministrativi come stabilito dalla statuto;
  • delibera su tutte le materie non di competenza degli altri organismi.

Il diritto di voto è esercitato secondo il disposto dell’art. 2532, II comma del c.c.: in tal senso ciascun socio o associato spetta un solo voto. 

L’Assemblea è composta da tutti i soci e associati, in regola con la quota, e si riunisce in sessione ordinaria una volta all’anno, entro il mese di maggio. L’Assemblea ordinaria è convocata dal Presidente mediante preavviso scritto almeno 20 giorni prima a tutti gli aventi diritto; essa può riunirsi in sessione straordinaria e con le stesse modalità di preavviso quando il Presidente o il Consiglio Direttivo ne ravvisino la necessità o la richieda almeno un quarto dei soci e degli associati.

L’Assemblea ordinaria e straordinaria nomina il proprio Presidente, il Segretario e il Comitato Elettorale composto da almeno 3 membri.

Hanno diritto al voto i soci e gli associati.

L’Assemblea ordinaria e straordinaria è validamente costituita  in prima convocazione quando siano presenti almeno la metà degli aventi diritto. In seconda convocazione, l’Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero dei presenti: essa può aver luogo a distanza di un’ora dalla prima e può essere convocata con lo stesso avviso.

Ogni socio o associato che abbia diritto al voto può essere portatore fino ad un massimo di 3 deleghe.

Il voto di norma è espresso in modo palese, salvo che l’Assemblea, a maggioranza dei partecipanti, decida per il voto segreto o nei casi espressamente previsti dallo Statuto.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono adottate a maggioranza dei presenti, salvo il caso che sia prescritta una maggioranza qualificata, e vincolano anche gli assenti.

Delle delibere assembleari viene redatto verbale cui deve essere data pubblicità mediante le forme più idonee.