LA RIVISTA

L'ultimo numero:


Gli altri numeri


Newsletter
Inserisci i tuoi dati per ricevere
le ultime notizie:
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
Registrati
 

Semplice Numero 10 - Ottobre 2017


“E’ bene che avvengano gli scandali”. Il detto evangelico viene ora ripetuto per affermare che, qualche volta, è necessario che si verifichi un fatto sconvolgente perché si sblocchi una situazione confusa o pericolosa. (Matteo – 18, 7).

 

 

E questo per scatenare una giusta reazione o per far emergere un problema in tutta la sua gravità. Insomma e per farla breve, emerso il male, ci si adopera per trovare la cura o l’antidoto. Beh…  intanto diciamo che “ci si dovrebbe adoperare per…”  E non solo con le intenzioni, ma anche con le azioni, che nelle sacre scritture vengono chiamate “opere” – che non hanno nulla a che vedere con le opere liriche, ovvero la Tosca, il Rigoletto, il Barbiere di Siviglia,  il Don Giovanni e via dicendo!  Detto questo, ma guardate che robba!! E chi l’avrebbe mai detto??  Chi avrebbe mai pensato che una larga porzione della  nostra classe politica, e di tutte le razze e colori, ovvero  destra – sinistra – centro -  centro destra – centro sinistra – centro centro – grillini – grillini parlanti – ali – terzini – punte - centrocampisti… ripeto, una larga porzione  della nostra classe politica, in molti casi  corrotta – volta gabbana – collusa – mentitrice , e piena zeppa di privilegi assolutamente ingiustificati… (notate bene: intendo  “una larga porzione”, quindi non tutta ‘Un si pole mìa sparà in der  mucchio! Sennò mi diòno che son dovenuto pure qualunquista, populista, fascista, squadrista, e via dicendo) Insomma,   chi l’avrebbe mai detto  o pensato che potesse essere così religiosa??  Che dico, religiosissima!! Leggitrice dei Vangeli, delle Bibbie,  rispettosa dei dettami e degli insegnamenti dell’Altissimo…  Mah!!! Non me lo sarei mai aspettato! Il fatto gli è che questi nostri politici,(ripeto, non tutti, ma molti si…),  hanno proprio  letto e riletto il  Vangelo anzi,  i Vangeli, visto che una frase similare è riportata pure nel Vangelo di San Luca (17,1) “Necesse est enim ut veniant scandala”. Ma quanta religiosità! E’ proprio commovente!!  E non solo hanno letto i Vangeli, ma li hanno pure  messi in pratica.  Magari con una interpretazione molto molto personale quanto mai discutibile.   Dunque, se nelle Sacre Scritture, viene scritto così, ovvero è bene che avvengano gli scandali,  beh… diamoci da fare e onoriamo in pieno le parole evangeliche. Quindi,  giù dai con gli scandali!!! Scandali tu che scandalo io!!   “Al mio bel castello, io mi fò uno scandalello… Il mio è più bello, tirondino tirondello!” . Detto in maniera , diciamo più  intellettuale…”S’ode a destra uno squillo di tromba, da sinistra risponde uno squillo, d’ambo i lati” vergogna”   rimbomba da “sconcezze”  e da fanti il terren.””   Si,  si tratta del “Conte di Carmagnola” mitica tragedia  del Manzoni . E chi non l’ha studiata nei banchi di scuola? Magari mi sono pure preso la libertà di cambiare un paio di paroline, ma molto significative, ovvero “vergogna” al posto di “calpesto” e “sconcezze” al posto di “cavalli”. Ma nella fattispecie in esame, tornava meglio così. Spero che il Manzoni non si rivolti nella tomba. A proposito di “fanti”…  Visto che il sempre vostro Bastiancontrario è molto acculturato e conosce bene pure le opere liriche, proprio nella “Tosca” di G. Puccini, un sacrista superstizioso (baritono), commentando la famosa aria del Cavalier Mario Cavaradossi (tenore),  “Recondi armonia”, mormora canticchiando  nel sottofondo: “Scherza coi fanti e lascia stare i santi”. Beh… io mi permetto…  Perché, come avete visto nel numero di giugno scorso, il paradiso (o giù di lì…) me lo sono guadagnato vincendo perfino un concorso di poesia a tema religioso...   Quindi!!!. . .  E se poi non si trattasse del paradiso, spero di andarci vicino, magari cavarmela con qualche milione di anni in purgatorio!  Dunque, torniamo a bomba, torniamo ai nostri (sigh!!!) politici e alla loro fervente religiosità.  Dunque essi  da buoni leggitori dei  Vangeli, si sono adoperati anima e còre, in questi 70 anni circa del dopo-guerra e di repubblica e di democrazia, insomma si sono adoperati al fine di  mettere in pratica i dettami dei Vangeli medesimi e soprattutto la famosa frase” oportet ut scandala eveniant”. Quindi dai!!!! Dai con gli scandali!!... Quindi… Moses… Mafia capitale…  Rimborsi spese elettorali… o giù di lì…  opere (???) post terremoti…  opere (???) post alluvioni… si, insomma il nostro territorio o va a pezzi per i terremoti, o affoga per le alluvioni, o brucia per gli incendi!! E i nostri politici pronti a intervenire con… belle frasi, necrologi, funerali di stato… Che diamine!  Ma continuiamo… Abusivismi edilizi a iosa… Permessi di costruzione  irregolari… (o regolari ma solo dal punto di vista formale o “delle carte”, ma nella sostanza…)  Figuratevi che in un paesello  posto a qualche decina di chilometri da casa mia, i morti… muoiono ben  due volte! La prima volta di morte naturale e vengono sepolti al cimitero locale. La seconda volta muoiono… affogati,  perché il cimitero in questione si allaga molto  spesso… Eh si, peccato che l’acqua delle alluvioni non sappia leggere le carte scritte!  Che se sapesse leggere, visto che le carte scritte risultano regolari ai sensi delle molteplici leggi, regolari con tanto di stemmi, intestazioni, contenuti, bolli e firme… si, un  vero peccato… insomma, se sapesse leggere,  l’acqua delle alluvioni andrebbe ad alluvionare da qualche altra parte di sicuro e lascerebbe in pace, ovvero, nella pace eterna i nostri defunti. Ma continuiamo con gli “scandala”:  Non passa giorno che una qualche giunta di un comune non venga messa sotto inchiesta … Mala sanità…  Anche qui non passa giorno che un qualche ospedale non  sia al centro di indagini per curruzioni, collusioni, malaffari, mafia, protesi più o meno fasulle e difettose… E poi scandali nelle università… Nepotismi, baronie… creazione posti ad “ usum delphini” Ma che dico! Nomine ad “usum megatterae”, altro che semplici e piccoli “delphini”…Megattere!!!  Continuiamo con scandali nella scuola… E poi scandali nelle gestioni dei flussi migratori…  altrimenti detti “risorse”… Scandali nell’esercito, nella difesa… scandali nell’arma dei carabinieri… nella finanza…  gestioni  scellerate dell’INPS, INAIL, e enti vari… Collusioni con la mafia ad altissimi livelli, compravendita di voti… Ohèèèèèèèèèè!!!... ‘Un ci si fa mancà proprio nulla! Il bello è che la colpa di tutto questo è dei giornalisti e dei “media”, che mettono in evidenza tutto questo.  Tralascio l’Equitalia e l’Agenzia delle Entrate…( qui ci vorrebbe una enciclopedia).    Tralascio i costi scellerati della politica, ivi compresi i famigerati “vitalizzzi” (con ben 3 “z” vista la loro corposità) che non sono scandali, è bene chiarirsi,  ma rispetto agli stipendi del “popolo”,  divengono scandalosi pure quelli! Dunque la colpa non è di chi commette tutto questo, ma di chi lo scopre, di chi lo rende palese e di dominio pubblico, di chi  lo descrive e ne parla! Se nessuno ne parlasse, tutte queste cose si avrebbero per non avvenute… Ma io li capisco loro, si, i nostri politici! Come ho già detto sopra, loro sono religiosissimi e quindi si attengono ai dettami delle Sacre scritture.  E tutti quelli che osano  scagliarsi contro divengono automaticamente qualunquisti,   populisti,  fascisti, sfascisti,  giustizialisti… Ma scherziamo? Ognuno è innocente sino al compimento dei famosi  3 gradi di giudizio, che diamine! ! Peccato che per i tre gradi di giudizio occorrono minimo una ventina di anni… Quindi, altro scandalo! I famosi  “tempi biblici della giustizia”, o presunta tale. Ma torniamo alle parole che terminano con “isti”…infame desinenza!! Dunque, chi si vorrebbe opporre a tutto questo… dunque…bla bla bla… continuiamo… comunisti, razzisti, antieuropeisti, teppisti, franchisiti, nazisti, maschilisti, sessisti… crepularisti (se sono poeti contro- correte   come me… ah ah ah ah), e poi ancora… interisti, moviolisti… Già, anche gli interisti, gentaglia! Pretendono pure la moviola in campo! E come potranno fare a rubacchiare  “certe” squadre piene di “rigoristi” ?... Continuiamo con questa fatidica desinenza:  fisioterapisti, ciclisti… Si proprio tutte brutte parole e epiteti vergognosi! Ah ah ah ah … Quindi, prima o poi, credo che verrà istituito il “reato di  isti” … ‘Un se ne pole più di questi “isti” !!! Come disse Brenno, il capo dei barbari che per primo occupò Roma in epoche storiche?  “Guai ai vinti” Opsssss!!! “Guai agli isti!”. Già, ma una vocina dice… Ma c’è stato pure un certo  Lucio Battisti, noto e grandissimo cantautore, quindi  come la mettiamo? Reato pure sentire le sue canzoni?... Un’altra vocina di rimando… Ma attualmente, è all’ordine del giorno la vicenda di quel Cesare Battisti, già condannato a 4 ergastoli in Italia e che se la sta spassando all’estero da decenni…  Già.. ‘Un si pole mia esse pure “estradizionalisti” !!! Ma, dico io, siam mica qui a fare le unghie ai millepiedi??? Ma, ridico io, ’un è che se una gallina becca una camicia, poi riesce a fare persino le uova in camicia”??? Ma siamo seri!  Quindi, continuando, andranno messe al bando pure le parole… assenteisti, incapacisti, ladristi, puttanisti…  Certo! Tutte al bando!!!  E ora termino qui!!! Un momento!!  A proposito…  O  ‘un sò andato a legge pure io il Vangelo?  Allora, un popoino più avanti della famosa frase,  c’è un’altra  frasettina che viene appositamente tralasciata (dai certi  politici, dico i leggitori dei Vangeli) che dice: “ Ma guai all’uomo per colpa del quale lo scandalo avviene!” Toh!!! C’era anche questo! Anche questo dice il Vangelo… Guai a voi… scandalisti incalliti!!!  Ma prima della Giustizia Divina, prima che per voi si spalanchino le porte dell’inferno,  qui sulla Terra c’è la giustizia degli uomini… Meno male!!!  Si quella giustizia, anch’essa “religiosa”, anzi “religiosissima”, e   che si svolge, come ho già detto, ”in tempi biblici”…Già…la Bibbia!!!  La nostra “giustizia”  più religiosa di così,  si muore!!!! Se si muore ‘un lo so proprio! Ma se il processo inizia quando si è di mezza età, o si campa quanto Matusalemme, o ci si va vicini, dico, a morì!!!   ah ah ah ah…

Il Bastiancontrario